Archivi tag: salute

Alzi la mano chi conosce la Dieta Mima Digiuno.

Avete sentito parlare della Dieta Mima Digiuno?

Proprio ieri ho ascoltato in televisione un’intervista fatta al Dottor Valter Longo, l’ideatore della Dieta Mima Digiuno (DMD).

Autore del libro la dieta della longevità, è considerato il leader mondiale della nutrizione e della longevità.

Questo grande medico avrebbe scoperto che la causa di diverse malattie come il diabete, l’Alzheimer, vari tumori e malattie cardiovascolari, sarebbero dovute all’invecchiamento cellulare.

Da qui la convinzione che il digiuno periodico sarebbe in grado di rigenerare le cellule e di combattere l’invecchiamento.

Molto ci sarebbe da dire, questi i concetti molto semplificati, per capire di che cosa stiamo parlando.

Ascoltandolo mi è piaciuto molto il suo approccio alimentare.

Essendo una forte sostenitrice delle proteine di origine vegetale, lui stesso consiglia, per rimanere in salute, un’alimentazione dove siano privilegiate le proteine vegetali.

Di consumare due volte alla settimana pesce. (Uniche proteine animali consigliate, possibilmente senza mercurio).

Di abolire il più possibile gli zuccheri raffinati, di consumare cereali integrali, e di fare uso di integratori alimentari di buona qualità. Una qualsiasi alimentazione è povera, o meglio, non è completa di tutti i nutrienti.

Consiglia una regolare attività fisica, di camminare un’ora al giorno.

Carino l’esempio di scegliere il ristorante più lontano da casa come stratagemma per camminare di più, quindi da raggiungere rigorosamente a piedi! 🙂

Questo Digiuno di cinque giorni, che viene effettuato periodicamente a seconda delle esigenze personali, deve essere seguito rigorosamente sotto controllo medico e solo con l’uso del Kit preconfezionato.

Vietato il fai da te!

Spiega molto bene che NON si tratta di una dieta, ma di un accorgimento periodico. Un’azione, che se ben fatta, può portare grandi benefici a livello organico.

Per riassumere, l’importante è prevenire, per evitare il più possibile le malattie.

Invecchiare bene e in salute, questo è il suo obiettivo, studiare come con l’alimentazione possiamo andare a riprogrammare e a rinnovare le nostre cellule.

Ritorniamo sempre al discorso di quanto è importante il nostro modo di alimentarci.

Dice anche che i nostri nonni, con gli alimenti che avevano a disposizione, si alimentavano molto meglio di come ci alimentiamo oggi.

E come dargli torto?!

🙂

 

Buoni auspici per il Nuovo Anno :)

Innanzitutto voglio farti  i miei migliori auguri di Felice Anno Nuovo!

Ai miei auguri per te voglio aggiungere quelli che dovranno essere i Buoni auspici per il Nuovo Anno.

Nella speranza che sia davvero l’anno della svolta,

e per svolta intendo che tu possa prendere delle sagge decisioni per il tuo futuro benessere, perchè questo è quello che conta, costruirti una buona salute, a partire naturalmente dalla tavola e quindi da quello che metterai nel piatto.

A tal proposito stavo riflettendo su un articolo che ho letto in questi giorni, secondo il quale una certa azienda svolge un esperimento nel quale un determinato numero di persone viene sottoposto per un certo numero di giorni ad un regime alimentare completamente biologico.

Successivamente vengono eseguiti gli esami del sangue ai partecipanti e viene riscontrato che tutti i parametri sanguigni sono notevolmente migliorati.

Vorrà dire qualcosa questo?!

Sono fermamente convinta che eliminare il più possibile la chimicha dalle nostre tavole sia di fondamentale importanza.

Buon Anno amici miei!

🙂

Scorzette di Arancia al Cioccolato.

Oggi voglio condividere con voi questa facile ricetta per le persone che soffrono di diabete, perchè possano anche loro godersi il Natale con un dolce tutto “speciale”.

E’ un’idea perfetta come dolce in occasione delle festività e per restare in salute.

Gli ingredienti sono:

4 Arance NON trattate 

100 grammi di Cioccolato rigorosamente Fondente Bio

250 ml di Bevanda di Riso Integrale

Qui di seguito il procedimento:

Lavare accuratamente le arance e asciugarle.

Tagliare la buccia dell’Arancia a striscioline larghe circa 1 cm, cercando di farle tutte uguali.

Mettere sul fuoco due pentolini con acqua q.b. e uno con il latte di riso.

Portare tutto a bollore e procedere con questa operazione: immergere le scorzette per un paio di minuti nel primo pentolino con acqua, scolare e ripetere l’operazione nel secondo pentolino (sempre con acqua).

Questa operazione serve per togliere l’amaro alle scorzette. Per finire ultimo e terzo passaggio nel pentolino con il latte di riso per circa 15 minuti. 

Scolare bene e disporre le bucce sopra ad un piatto per farle asciugare e raffreddare.

Nel frattempo fare fondere il cioccolato a bagno maria e immergere, aiutandosi con una pinza, le scorzette fino a metà, quindi riporle accuratamente di nuovo sul piatto per farle asciugare bene.

Ottima ricetta per diabetici, ma squisita e adatta a tutti! 

Con questi profumi e atmosfere natalizie auguro a tutti voi i miei migliori auguri di Buon Natale, naturalmente all’insegna del Benessere e del Biologico. 

🙂

 

Inquinamento ambientale.

E’ proprio di questi giorni la notizia che, date le scarse piogge, l’aria risulta essere molto inquinata.

La protezione ambientale è una continua sfida e coinvolge tutti noi.

Tanto ci sarebbe da dire: se pensiamo ai rifiuti industriali, a quelli civili, all’anidride carbonica prodotta nei processi di combustione, e alle tantissime altre forme di sostanze inquinanti.

Non voglio certo farti l’elenco di tutti i problemi che hanno portato il nostro pianeta ad ammalarsi, sicuramente dobbiamo al più presto impegnarci costantemente, ai fini di migliorare la situazione.

Voglio fermare la tua attenzione sui problemi che questo inquinamento porta e porterà sempre maggiormente alla salute dell’uomo.

Come già sicuramente saprai, sono in crescita molte forme tumorali proprio dovute a questo problema.

Qui ti prego di soffermarti, perchè voglio fare con te una riflessione.   

Abbiamo il dovere di migliorare la situazione, facendo nel nostro piccolo le cose necessarie, come la raccolta differenziata, usare l’auto il meno possibile, riciclare quanto più possiamo e via di seguito.

Tuttavia essendo stati fatti molti danni dall’uomo da diversi anni, noi abitanti di questa terra, ci troviamo oggi costretti  a pagare il conto di respirare  un’aria non buona.

Chi abita in certe zone è più penalizzato di altri, in ogni caso l’aria che troviamo fuori dalla porta di casa nostra, risulta essere di pessima qualità.

A questo problema per la nostra salute se ne aggiunge un altro molto importante che è il fumo da sigaretta.

Sì, hai capito bene, quest’ultimo se sommato alle polveri sottili e alle altre sostanze inquinanti, diventa un vero disastro per la nostra salute.

Ora, che fumare faccia male, lo sanno pure i bambini.

Nonostante tutto, ancora oggi tante persone continuano a fumare.

Mi chiedo: perchè le persone continuano ancora oggi, sapendo i danni che il fumo provoca?

Nel dubbio voglio lasciarti all’interessante visione di questo breve video della fondazione Umberto Veronesi:

https://youtu.be/8JyP4lybOfM

Perchè se questo è uno sbaglio che possiamo eliminare dalla nostre vita, continuiamo a farlo? 

Francamente nonostante ci abbia pensato a lungo, la risposta non ce l’ho.

Forse l’essere umano prima si distrugge e poi tenta di curarsi, arrivando spesso troppo tardi.

A livello sociale qualcosa si è fatto, come eliminare il fumo dai luoghi pubblici, ma questo purtroppo non è sufficiente. Anche l’educazione contro il fumo nelle  scuole è  importante, ma nonostante tutto il fumo di sigaretta rimane sempre un vizio che stenta ad andarsene.

Concludo dicendo che la mia voleva essere una riflessione del tipo:

laddove IO posso intervenire per la mia salute così preziosa per la mia vita stessa, perchè NON farlo?????????

Le Diete da NON FARE!

Mi stupisco ancora tanto che oggi ci sia chi si ostina a intraprendere diete da NON FARE assolutamente.

Ultima la notizia di questi giorni, la signora di 57 anni che si è avventurata in una dieta killer (nel vero senso della parola, perchè la signora è purtroppo deceduta), secondo il cui medico avrebbe dovuto bere solo acqua (tre litri al giorno) per 21 giorni consecutivi, in associazione a sedute di agopuntura. Dettaglio non trascurabile: la signora soffriva di sclerosi multipla.

Non conoscendo nè il medico, nè i dettagli della vicenda, penso che sarà la legge a fare gli approfondimenti del caso.

Vorrei solo, con te che mi stai leggendo, fare una riflessione importante: se è vero che il cibo è nutrimento e che la sua utilità è quella di farci sopravvivere, come è possibile che ci sia ancora gente che non riesce a capire che, quando i kg da buttare giù sono tanti, non si può fare il fai da te, ma bisogna assolutamente affidarsi ad un professionista serio???

Il punto è che con la salute non si scherza e oltre al lato estetico, dovremmo concentrarci su tutto il nostro organismo.

Non sono assolutamente contraria al digiuno programmato, anzi, se ben fatto, lo spiegava molto bene il caro dottor Veronesi (http://www.lastampa.it/2013/03/07/cultura/un-giorno-di-digiuno-leva-il-medico-di-torno-uOi4XcuzCZuD7yV49EVbYL/pagina.html) fa molto bene a livello organico, ma va fatto sempre con molta attenzione e consapevolezza.

Per questo quando nel mio lavoro mi si chiede un suggerimento per un dimagrimento veloce, io mi dissocio completamente.

Sono assolutamente in sintonia con tutto il programma per la gestione del peso dell’azienda Forever con la quale collaboro: C9 – Fit 15- Vital 5, perchè serve proprio a gettare basi solide per una profonda trasformazione.

Durante la fase di dimagrimento infatti dobbiamo acquisire benessere a livello organico e non toglierlo, quindi dimagrire sì, ma con la testa, altrimenti che senso avrebbe dimagrire?

Ci ritroveremmo dimagriti (momentaneamente) ma senza benessere, spenti e privi di energia.

Ricapitolando: sì all’eliminazione dei cibi (che io chiamo inutili) tipo zuccheri raffinati, junk food e quant’altro, perchè non sono nutrimento. Si all’aumento di frutta e verdura, di cibi integrali e di tutto ciò che è invece nutrimento e che ci fa bene.

ATTENZIONE alle diete del tipo: troppe proteine, senza carboidrati, e troppo restrittive. Alla larga dalle diete tranello!

Il nostro cervello registra costantemente le nostre abitudini alimentari, ecco perchè una volta finita la dieta, ritornando a mangiare come prima, tutti i chili persi torneranno con gli interessi. 

Proprio per questo se si vuole un dimagrimento duraturo, bisogna lavorare sulle nostri abitudini, sul nostro stile di vita.

Deve avvenire una trasformazione, che ci porti a compiere azioni che saranno il nostro quotidiano.

Esempio: se inseriamo cibi integrali, dovremo sempre farne uso, idem l’aumento di frutta e verdura.

Dobbiamo cambiare stile di vita.

Mi viene sempre da ridere quando sento persone che a ridosso della prova costume, prima di 15/20 giorni, vogliono dimagrire e tornare in forma, niente di più ridicolo e assurdo.

Bisogna mettersi nella testa che essere normo peso è un lavoro costante, fatto in sinergia con tutto il resto che dobbiamo fare, non solo curare l’alimentazione ma fare una regolare attività fisica per esempio.

Allora sì che il nostro peso resisterà e saremo in salute. Cosa mi interessa dimagrire se poi non mi sento in forma?

A me niente e a te?

🙂

Meglio fritto che bollito…

misto-verdure-pastella-speziata-91-470x377

E’ meglio il cibo fritto o il cibo bollito?

Oggi volevo condividere con voi una recente notizia secondo la quale un gruppo di ricercatori spagnoli avrebbe scoperto che alcune verdure, se fritte in olio evo (extravergine d’oliva), rilascerebbero delle sostanze antiossidanti che diventerebbero addirittura anticancerose. Continua la lettura di Meglio fritto che bollito…

Il consumo eccessivo di carne nuoce alla salute.

carne rossa

Photo credit: delphaber via Visual Hunt / CC BY-NC

Oramai lo sanno tutti!

Il consumo eccessivo di carne nuoce alla salute, soprattutto quella rossa e quella lavorata, come i salumi, aumenterebbe la possibilità di incorrere nel rischio di sviluppare alcuni tipi di tumori. Le persone già a rischio per familiarità, quindi dovrebbero stare maggiormente attente. I maggiori rischi per i forti consumatori di questi tipi di carni sono diabete, infarto, problemi cardiovascolari, obesità e cancro, non solo, forme tumorali al colon-retto, allo stomaco, al seno, alla prostata e all’ endometrio. Diverse le raccomandazioni: chi raccomanda di averne un consumo non più alto di 300 gr. a settimana, chi di 80 gr. non più di due volte a settimana, l’ AIRC dice di stare al max sotto i 500 gr. a settimana. La più pericolosa comunque rimane quella rossa lavorata, perchè sarebbe in grado di portare mutazioni genetiche a livello del DNA delle cellule. Quindi prediligere carni bianche, pesce, limitare carni rosse e salumi. E comunque prediligere le proteine vegetali, tenendo presente che dovrebbero rappresentare i 3/4 di tutto quello che introduciamo con la dieta. Attenzione anche alla cottura della carne, se eccessiva fa malissimo. Prediligere cotture più sane, come ad esempio quella al vapore. Quelli che scelgono di avvalersi di una dieta vegetariana, si possono trovare davanti al problema di un basso livello di vitamina B.12, niente paura, perchè introdurre quotidianamente il Gel di Aloe Vera, rimette a posto i livelli di B.12. Io ne sono testimone, ho rimesso assolutamente a posto i parametri della B.12 introducendo quotidianamente il Gel di Aloe. Molte le dicerie sulla carne, una volta si pensava che la carne facesse sangue, oggi si sa che la frutta fresca, la verdura, le bacche, sono molto meglio. Si pensava che il brodo di manzo fosse il meglio per la convalescenza dei malati. Oggi si sa che il brodo è un concentrato di veleni, perchè fatto di tessuti disintegrati e che non ha nessuna valenza nutritiva. Concludendo diciamo che ci sono state tramandate tante voci, che alla luce delle scoperte e dell’informazione di oggi, non sono assolutamente vere. Mi ha colpito molto questa frase del Dr. Allison, esperto nutrizionista, dice: “Se non fosse per la carne, noi dottori avremmo poco da fare”.

 

Dalla parte del medico.

aloe2


Data la mia passione per la fitoterapia mi sono letta con molto interesse il libro del dott. Luca Cangian: “La Vera Aloe il segreto del benessere”

essendo lui medico, radiologo e oncologo, la sua visione di medicina integrata è molto interessante.

Questa medicina permette di prevenire e aiutare tante patologie, utilizzando principi attivi che derivano da piante medicinali, prima fra tutte l’Aloe Vera.

Il primo utilizzo che il dottore ha fatto con l’Aloe è stato quello per uso topico con il gel, per preparare le pazienti operate al seno, che dovevano effettuare la radioterapia.

Questo ha permesso al dottore di riscontrare grandi benefici sulla prevenzione di dermatiti da raggi.

Per poi proseguire il suo utilizzo come antinfiammatorio e immunostimolante.

Altri studi hanno riscontrato miglioramenti sul controllo della glicemia in pazienti diabetici.

Sino ad arrivare a comprendere le proprietà farmacologiche dell’Aloe.

Consiglio la lettura a chiunque voglia approfondire le sue conoscenze su questa pianta dalle molteplici virtù. 

Rispettiamo la nostra pelle.

Flawless-by-Sonya-make-up-forever-150x150


Troppo spesso per risparmiare acquistiamo prodotti per il trucco o maquillage economici, o di dubbia provenienza. Questo ci porta inevitabilmente ad avere problemi di pelle anche seri, tipo di sensibilizzazione. Perché la nostra pelle si ricorda tutto e i nodi arrivano al pettine. Una scelta importante e intelligente è invece quella di utilizzare cosmetici di alta qualità, come quelli della nostra linea Flawless by Sonya, perché sono biologici, hanno colori innocui, lasciano traspirare la pelle, sono eleganti e discreti e durano per tutto il giorno. Sono tutti registrati nel Portale Europeo (EU). Il risultato sarà quello che la nostra pelle sarà rispettata e che non dovremo risolvere delle problematiche che ci faranno spendere tutti i soldi che ci eravamo illusi di risparmiare, o molti di più!

Parliamo di bacche e proprietà.

frutti-di-bosco-150x150


Esistono moltissime bacche che possono fare davvero del bene al nostro organismo.

Scopriamo quali sono e soprattutto perché sono considerate un vero elisir di lunga vita.

Le more sono tra le bacche più diffuse nel nostro paese e si trovano nei boschi e nelle radure a fine estate. La mora è un frutto ricco di vitamine, in particolare C, K e B. Contiene molti sali minerali come il manganese, il rame, il potassio, il magnesio e il calcio ed è ricca di acido folico. Contiene anche betacarotene, luteina e zeaxantina.

Sempre parlando di frutti di bosco, i mirtilli sono ricchi di antiossidanti, di antociani, di vitamina C e di vitamina K, contengono anche manganese e sono una buona fonte di fibre alimentari. Per la loro ricchezza di antiossidante sono considerati protettivi per la circolazione sanguigna oltre che un prezioso aiuto per prevenire il rischio di attacco di cuore e di declino cognitivo.

La qualità particolare dei mirtilli rossi, conosciuta all’estero come cranberry, è considerata benefica per prevenire in modo naturale le infezioni del tratto urinario grazie alle proprietà antinfiammatorie.

Nella storia i mirtilli rossi sono stati utilizzati propri in caso di disturbi urinari, oltre che per ferite, diabete, diarrea, problemi di stomaco e di fegato.

I lamponi sono tra i frutti più ricchi di fibre, ne contengono il 20% del peso totale per via della loro struttura aggregata. Sono anche una fonte importante di vitamina C, manganese vitamine B1 e B3, acido folico, magnesio, rame e ferro. Contengono inoltre antiossidanti come antocianine e quercetina.

Tra le bacche più comuni non possiamo non annoverare le fragole e le fragoline di bosco che quando sono di stagione contengono preziosi antiossidanti, sono un’ottima fonte di vitamina C, hanno proprietà antinfiammatorie, aiutano a regolare gli zuccheri nel sangue, hanno proprietà anti-tumorali e stimolano la memoria.