Archivi tag: ragazzi

La cultura alimentare

Ieri sera guardavo in tv una trasmissione che mi ha fatto riflettere sull’importanza della cultura alimentare.

La conoscenza dei cibi che sono per noi dei veri alleati per la nostra salute, ci porta a nutrirci in modo sano e ritrovarci così dentro un corpo altrettanto sano. Una giusta cultura alimentare ci può aiutare a prevenire tante patologie, tra le quali quella dell’obesità.

Non è il genere di trasmissioni che io amo, ma ho voluto guardarla fino alla fine,  per rendermi conto di quanto certe persone si possano fare del male, fino all’autodistruzione.

Vengono presentate alcune vite di ragazzi, tra l’altro giovanissimi (17- 20 anni), in sovrappeso grave, uno di loro addirittura di Kg. 380, che già mi chiedo come sia possibile arrivare a tanto! 

La mia riflessione è andata immediatamente alla cultura alimentare, in uno stato in cui l’obesità è un allarme sociale come l’America, che le mamme ancora oggi continuino a nutrire i loro figli con “cibo spazzatura”, francamente non lo concepisco proprio!

In effetti durante la trasmissione pensavo: è la madre colpevole di tutto questo “sfacelo alimentare”, NON ha mai proposto al figlio verdura, neanche una foglia d’insalata! Questo per farti capire come mancava di informazione e, come da programma, in sovrappeso pure lei!

Se avessi potuto aiutare quel povero ragazzo, sicuramente avrei cominciato a lavorare sulla madre, poi sicuramente gli avrei proposto piatti sani (quelli veramente sani!), un’attività fisica ferrea ma divertente, e assolutamente i programmi C9, F 15, della Forever Living Products, che lo avrebbero aiutato a dimagrire pur mantenendo un buon benessere psico-fisico.

Non da trascurare anche un supporto psicologico. Dietro un importante sovrappeso si cela sempre un disagio psicologico. 

Purtroppo le mamme NON possiamo scegliercele! 🙂

Ecco perchè è importante la Prevenzione, perchè ti permette di NON arrivare a questi stadi, e comunque anche che nella vita capiti di mettere su qualche chilo, un conto è doverne perdere una decina, un conto una novantina e oltre.

Senza contare che questi malati diventano dei veri disabili, sono da servire h.24, perchè non riescono più a muoversi. E la cosa gravissima è che rischiano di morire, senza contare che le loro difese immunitarie sono praticamente inesistenti, quindi parliamo di vere e proprie patologie, pericolosissime!

Quindi care mamme, NON abbiate paura di dire qualche NO in più ai vostri figli quando vi chiedono “cibo spazzatura”, farete solamente il loro bene! 🙂

La “famosa” Merenda.

 

imagehandler

Lo sapevi che merenda deriva dal latino merere che significa meritare? Era infatti il pasto degli schiavi che dopo un intenso lavoro meritavano di essere nutriti.

Oggi dietro uno stile di vita molto meno faticoso di quello degli schiavi, le merende si sono alleggerite, non sono più come un tempo come dei veri pasti, però nonostante tutto sono sempre troppo caloriche.

La sua valenza oggi è di consentire all’organismo di recuperare quell’energia che servirà per continuare a studiare e a lavorare. Soprattutto per i bambini e i ragazzi la merenda rappresenta una necessità. Ma anche per gli adulti ripartire le calorie in più piccoli pasti, piuttosto che solo due abbondanti, aiuta a tenere sotto controllo il colesterolo, stimolando la termogenesi.

Tra l’altro due piccole merende fra i pasti principali aiuta anche a non arrivare troppo affamati a tavola. I consigli utili per le giuste merende sono i più svariati, dalla frutta, allo yogurt, al succo di frutta, al frullato ecc..ecc..

Tutto dipende dalle calorie che si dovrebbero assumere, in base naturalmente all’età e al peso. Ad esempio se vogliamo stare sulle 100 Kcal. circa, mangeremo o una mela, o una banana, o un succo di frutta, o uno yogurt intero alla frutta.

E’ sempre meglio evitare (anche per i più piccini) le classiche merendine super caloriche ad alto tasso di zuccheri, privilegiando sicuramente la frutta. Esiste però, nel caso di persone non in sovrappeso, la “famosa” merenda che non passa mai di moda, quella dei nostri nonni, genuina e squisita, pane con burro e un pochino di zucchero sopra o marmellata.

Io la faccio con pane integrale, burro biologico e una spolveratina di zucchero di canna sempre integrale, favolosa!

Un sito che ho trovato molto carino per approfondire l’argomento delle merendine è http://www.merendineitaliane.it