Archivi tag: intestino

Autunno: una buona occasione per migliorare il nostro benessere.

Sì è finita l’estate, ma non per questo dobbiamo rattristarci, anzi cerchiamo di vivere questa stagione dell’anno chiamata Autunno come un’opportunità di benessere.

Come prima cosa esprimi tutto il tuo rispetto per l’autunno e sii grato per quello che hai. Approfitta degli alimenti sani che trovi  in questa stagione, mi riferisco ai frutti e alle verdure 😉

per nutrirti bene e ritrovarti pieno di energia. Il tempo ci regala ancora temperature gradevoli per fare attività fisica all’aria aperta, come delle lunghe passeggiate, magari nelle ore centrali della giornata, dove puoi godere di colori vivaci e respirare aria fresca.

E’ sempre bello fare meditazione, ma in questa stagione ancora di più, possiamo infatti meditare sul nostro mondo interiore, magari davanti ad un tramonto mozzafiato autunnale.

E’ anche un ottimo momento per detossinare il nostro organismo e per ripristinare la nostra flora batterica, così da trovarci forti e preparati agli attacchi dei diversi virus invernali e aumentare le nostre difese immunitarie.  A tal proposito  ti rimando al link: https://stiledivita.leadpages.co/sales-programmac9/ e al link: https://stiledivita.leadpages.co/sales/

Decisamente un modo intelligente per vedere il bicchiere mezzo pieno, perchè in effetti questa è la stagione dell’anno in cui tante persone se la vivono con malinconia, perchè l’estate è finita, le giornate si accorciano e le ore di luce diminuiscono, ma se la guardiamo da un’altra prospettiva, con altri occhi, ecco diventare una splendida stagione piena di fascino 🙂

Glutine nemico n.1 per i celiaci.

aloe5

Ricordiamo che la celiachia è una malattia autoimmune dell’intestino tenue, che colpisce individui di tutte le età, geneticamente predisposti. La patologia interessa circa l’1% della popolazione mondiale, ma è destinata a salire di parecchio, se si pensa che ricerche recenti stimano che nei prossimi 75 anni la patologia potrebbe interessare circa un terzo degli abitanti del pianeta. Continua la lettura di Glutine nemico n.1 per i celiaci.

Idrocolonterapia quando utilizzarla.

flora-intestinale - Copia

L’Idrocolonterapia è una tecnica che viene usata per la pulizia profonda dell’intestino, mediante un’apposita apparecchiatura e veniva praticata dall’uomo fin dall’antichità.

Permette all’intestino di pulirsi a fondo e di riattivare tutte le sue funzioni, ripristinando la peristalsi, la flora batterica e permettendo alla persona di tenere sotto controllo la disbiosi, quindi di conseguenza di ridurre l’effetto pancia gonfia. Solitamente viene consigliata una o due volte l’anno, a seconda dei casi e comunque viene utilizzata anche a scopo preventivo, per evitare l’insorgenza di svariate patologie.

C’è da dire che, per mantenere gli effetti benefici del trattamento, si rende necessario anche attuare una serie di azioni che aiuteranno a mantenere lo stato di benessere dell’intestino, cioè una giusta dieta, in poche parole uno stile di vita sano.

Come dicevamo, vengono così aiutate tantissime problematiche: dalla stitichezza, al colon irritabile, ai gonfiori addominali, alla digestione lenta, alla diverticolosi, ma anche ai disturbi della pelle, ad esempio la psoriasi, ai disturbi ginecologici, ad esempio le cistiti croniche con recidive, ai problemi del sistema nervoso, ad esempio tanti tipi di emicranie. Le problematiche sono tante.

Nel corso della terapia entreranno ed usciranno ben 40 litri di acqua, che eliminerà tutti i residui presenti anche da anni, indicativamente occorrono dai 40 ai 60 minuti per seduta.

Il medico, una volta terminata l’Idroterapia, prescriverà un ciclo di pre e pro-biotici da effettuare una volta a casa, per ricolonizzare al meglio l’intestino. Il gel di aloe, come prebiotico, associato all’uso dei probiotici si rende quindi necessario, anche in questo caso.

l’Idrocolonterapia viene effettuata in vari ospedali in Italia e in tutto il mondo e deve sempre essere consigliata da un medico, che suggerirà cosa è meglio per la persona.

L’assunzione dei Probiotici prima o dopo i pasti?

colazione

Probiotici prima o dopo i pasti?

Argomento molto dibattuto quello dell’assunzione dei Probiotici, se bisogna assumerli prima o dopo i pasti. Comunemente si pensa che vadano presi a digiuno o lontano dai pasti.  Questo è un argomento che è molto dibattuto e in effetti c’è un po’ di confusione, o meglio, i pareri sono discordi. Continua la lettura di L’assunzione dei Probiotici prima o dopo i pasti?

Per fare fronte alle tensioni del quotidiano.

images7FPITOWC

Per fare fronte alle tensioni del quotidiano ci si rilassa come meglio si crede: chi si dedica allo yoga, chi alla meditazione, chi preferisce un centro benessere, chi facendo lunghe passeggiate, etc…ognuno ha i suoi gusti.

Voglio scrivere questo articolo perchè se anche tu ti senti stressato, oppresso e molto teso, sappi che tutti questi metodi sono validi, si tratta solo di trovare quello che funziona di più per te, e soprattutto quello che preferisci, perchè bisognerebbe dare sempre maggiore spazio nella vita alle cose che più ci piacciono.

Il mio suggerimento è di aggiungere, oltre all’attività che preferisci, anche una corretta respirazione diaframmatica, perchè quando siamo tesi e stressati, tendiamo ad effettuare una respirazione toracica, avendo un atteggiamento posturale di chiusura, perciò tutto il nostro organismo risulterà contratto.

Ho detto tutto il nostro organismo, perchè tutti i nostri organi ne risentiranno, prendiamo come esempio il nostro intestino, è strano pensarlo, ma anche la nostra respirazione, se sbagliata, può contribuire alle problematiche intestinali. Fare una giusta respirazione con il diaframma, significa usare nel modo corretto questo muscolo.

Quindi ricapitolando la cosa migliore sarebbe: scegliere l’attività che più ti piace e che ti procura un maggior rilassamento, e abbinarla ad una corretta respirazione diaframmatica, facendo gli esercizi giusti per ottenerla.

A tal proposito ti voglio dire una cosa molto interessante, per chi pratica sport regolarmente e a vari livelli, una corretta respirazione diaframmatica è in grado di migliorare tutte le performances.

Come vedi, sono tante le cose che possiamo fare per il nostro benessere, come sempre basta praticare, e non aspettare di essere stressati e oppressi oltre un certo limite, altrimenti come abbiamo già detto tante volte, saremo più predisposti alle malattie.

Ti invito ad osservare la respirazione dei bambini, respirano con il diaframma, in maniera del tutto naturale (gonfiando il pancino), in effetti noi nasciamo respirando con il diaframma.

Poi crescendo e accumulando tensioni, ci spostiamo sempre di più verso una respirazione toracica, eccoti allora un altro buon motivo per tornare (un po’) bambino! 🙂

 

 

 

Colite: quando può diventare un fastidioso problema.

sintomi colite

La Colite è una patologia davvero fastidiosa! Quante volte ti sarai trovato nel bel mezzo di una chiaccherata tra amici e in preda ad un attacco di colite, di doverti affrettare nella ricerca dei servizi più vicini, nella speranza che siano proprio vicini!

E’ un’infiammazione che colpisce il colon, detta anche sindrome del colon irritabile. Alterna momenti di stitichezza a momenti di diarrea, gonfiori, flatuenza, crampi addominali, tutti sintomi molto fastidiosi. Quando siamo in presenza di questi disturbi, significa che la nostra flora batterica è decisamente sottotono.

L’Aloe riporta il nostro intestino in equilibrio, partendo da un discorso di detossinazione, l’Aloe va a pulire le pareti del nostro intestino e attiva le funzioni digestive, migliora la regolarità intestinale, non contiene aloina ed è quindi sicuro, e in più ha un effetto immunomodulante, cioè aiuta ad alzare le nostre difese immunitarie.

Diamogli il tempo di agire, in linea di massima viene stimato in novanta giorni, perchè l’Aloe è un alimento e quindi occorre avere pazienza e dargli il tempo necessario per fare il suo lavoro. Non solo, anche l’uso dei probiotici diventa determinante, al fine di ripristinare una buona flora batterica. Per andare ad aiutare la problematica del Colon irritabile, sarebbe suggerita l’assunzione di Aloe insieme ai Probiotici.

Dobbiamo anche tenere presente che, essendo l’intestino il nostro secondo cervello, tutti i nostri conflitti interiori, verranno da lui assorbiti a livello psicosomatico, causandoci una colite nervosa. E’ come se il nostro intestino fosse una estensione del nostro sistema nervoso, perciò dobbiamo stare molto attenti alle collere trattenute. A parte i fattori psicologici, sono molte le cause che possono portare ad una Colite: una dieta squilibrata, una situazione ormonale non in equilibrio, una infestazione parassitaria cronica, una alterazione della flora batterica e anche una scarsa idratazione può risultare nociva.

Senza dimenticare che una dieta deve essere povera di alcol e caffè, e che non bisogna fumare. La medicina tradizionale ci cura, nelle fasi più acute della sindrome, con medicinali, ma non si può dire di risolvere il problema.

Occorre prendere in considerazione un insieme di mosse che possono aiutarci a riportare il nostro intestino agli antichi splendori e a liberarci del tutto dalla fastidiosa Colite!

🙂

 

 

 

Una grande sinergia.

imagesSYN9JXFL


Quello che rende speciale l’Alo Vera, è la straordinaria potenza nella sinergia di tutti i suoi componenti, ecco che ricompare il concetto olistico, è tutto l’insieme delle sostanze che noi ingeriamo dal gel di Aloe che rende interessante il lavoro che andrà a fare su tutti i nostri organi.

In particolare sarà l’Aloe stesso a modulare dove ce ne sarà più bisogno: infatti se abbiamo l’intestino irritato, anche il fegato ne risentirà, quindi l’Aloe si concentrerà sull’intestino, ma allo stesso tempo svolgerà una depurazione sul fegato, a differenza del farmaco che, curando solo il sintomo, andrà mirato solo all’intestino, danneggiando però altri organi, con i suoi effetti collaterali, questo è il concetto su cui riflettere.

Il nostro secondo cervello.

dottori-intestino-stomaco-caldo-300x273


Si dice essere il nostro secondo cervello: l’intestino. Si dice anche che la maggior parte delle problematiche di salute partano da un intestino che funziona male. Ci avete fatto caso che quando siete tesi, stressati, preoccupati il nostro intestino cambia la sua funzionalità? Allora soffriamo di stipsi, di diarrea o di gonfiore ecc.. Praticamente diciamo che somatizziamo i nostri stati d’animo e questi si riflettono inevitabilmente sul nostro intestino. Per tutti questi motivi è fondamentale avere una regolare peristalsi intestinale, come? Naturalmente con la solita buona alimentazione, il consumo regolare di cibi integrali, frutta, verdura, una regolare attività fisica e bere Aloe Vera Gel regolarmente, perché lo abbiamo detto e ridetto, favorendo l’assorbimento degli alimenti, facilita e regolarizza il transito intestinale.

Cromoterapia e dintorni.

th


Sappiamo che la cromoterapia è la terapia dei colori. Ogni colore ha un effetto terapeutico, ad esempio il rosso è utile contro depressione, asma e tosse, il verde calma l’emicrania, il blu aiuta gli ansiosi e chi soffre d’insonnia, il viola distrugge i batteri e i virus e il giallo aiuta ad eliminare le tossine di stomaco ed intestino. Non a caso il nostro contenitore di Aloe Vera Gel è giallo, proprio perché l’Aloe lavora subito sullo stomaco e sull’intestino. Anche i cinesi si affidavano alle proprietà dei colori, anche per loro il giallo era la panacea per l’intestino, tanto che per accelerare una guarigione, tinteggiavano di questo colore anche luoghi e lenzuola.