Archivio mensile:novembre 2017

Non solo mode..

Oggi vorrei parlarvi di due cose che mi stanno molto a cuore e che non sono affatto solo mode.

Mi riferisco al Biologico e alla pianta di Aloe Vera.

Ti chiederai perchè queste due cose insieme? Niente di più semplice:

Il Biologico sta all’Aloe Vera come la giusta nutrizione sta al nostro Benessere. Sono quindi due fattori importantissimi per quest’ultimo. Chiaramente mi riferisco ad una tipologia di Aloe Vera rigorosamente Biologica.

Non mi stancherò mai di dirlo: il benessere comincia dalla tavola. Perciò mangiare Biologico fa la differenza, come anche consumare Aloe Vera, ci aiuta tantissimo nella giusta integrazione, essendo un alimento.

Parole scontate, ma non troppo, dato che molte persone continuano a mangiare cibo di scarsa qualità e si ritrovano con problemi di salute.

C’è anche da sottolineare che il Biologico è in grande crescita.

Non credo sia solo una moda, credo che nelle persone sia nata la consapevolezza che nutrirsi con cibi più sani e quindi avere un atteggiamento più concentrato sulla prevenzione, alla fine sia meglio che ritrovarsi malaticci a consumare medicinali.

Un’altra cosa che mi riempie di gioia è vedere che nelle scuole si sta facendo strada un’educazione alimentare, perchè non è solo importante imparare a leggere e scrivere!

😉

Anche oggi le varie mode continuano a condizionare la nostra vita.

Anche l’ Aloe Vera impera ovunque, viene vissuta come una moda, dando il via alla nascita di un vero e proprio business. E dato che sono ben documentata, posso affermarti che in giro se ne vedono di tutti i colori.

Tornando alla pianta dell’Aloe, rimane un dato certo: che la lavorazione delle sue foglie devono seguire criteri molto rigidi, previa la perdita delle sostanze nutritive del gel.

Quindi ti invito sempre prima di fare acquisti a base di Aloe Vera, a informarti bene per avere la qualità del prodotto, altrimenti si buttano soldini.

E’ una pianta che viene utilizzata dall’uomo da tantissimi anni e ora viene riscoperta e riproposta in mille modi.

La cosa sempre interessante è che l’Aloe, va ad integrarsi nel discorso nutrizionale in maniera molto interessante.

In particolare per i vegetariani e i vegani, per via della vitamina B12.

 

Diabete: buone pratiche di prevenzione.

E’ stata dei giorni scorsi l’adesione di molte farmacie alla campagna di screening “Progetto Diabete” con il via ai test gratuiti della glicemia.

Mi vorrei soffermare con te su quali possono essere delle buone pratiche per fare prevenzione primaria.

Come tutti sappiamo il diabete è una malattia che deriva da un valore elevato di glucosio nel sangue. Quando l’ormone dell’insulina non funziona, ecco che i livelli degli zuccheri si alzano e compare il diabete. 

Innanzitutto si può dire che l’alimentazione gioca un ruolo importantissimo. Nel nostro caso parliamo di diabete di tipo 2, cioè quello rappresentato dal novanta per cento dei casi.

Questo tipo purtroppo rimane silente per anni e arriva per un insieme di errori che vengono fatti, primo fra tutti avere una dieta sbagliata e non fare attività fisica regolare.

Vediamo insieme quali sono i fattori di rischio:

aumento dell’età, obesità o sovrappeso, pressione alta, trigliceridi alti, colesterolo alto, fumo, una dieta sbagliata (ricca di zuccheri e grassi), una predisposizione genetica.

La bella notizia è che con il nostro stile di vita possiamo fare tanto, sia per prevenirlo, che per rallentarlo.

Dal 14 al 20 Novembre, come ti dicevo, si è potuto fare in diverse farmacie, il test della glicemia e compilando subito dopo un questionario, scoprire il nostro livello di rischio di contrarre questa malattia nell’arco dei dieci anni successivi.

Il mio intento è di vedere con te quello che possiamo fare per fare prevenzione.

Ci sono tante azioni che puoi compiere per aiutarti in questo e sono:

Puoi cercare di mantenere un peso ideale

Puoi avere un alimentazione con carboidrati non al di sopra del 50% delle calorie totali giornaliere, evitando il più possibile gli zuccheri semplici

Puoi consumare molta fibra, cioè aumentare il consumo di verdura e di legumi

Puoi consumare la frutta lontano dai pasti, evitando quella più zuccherina

Puoi non fumare

Puoi evitare o ridurre di tanto il consumo di bevande zuccherate, di dolci, di marmellate, di miele, di cioccolato, di alimenti preconfezionati ecc..

Puoi fare attività fisica, perchè ti aiuta a restare normopeso e perchè riduce la glicemia e tiene sotto controllo la pressione arteriosa e i livelli di colesterolo. 

Recenti studi hanno portato alla luce che una dieta vegetariana per il diabetico sia meglio che una dieta con carne.

Oggi però parliamo di prevenzione e quindi, oltre ai consigli che ti ho dato sopra, sarà buona norma ogni anno tenere sotto controllo i valori di: glicemia, colesterolo, trigliceridi.

A questo punto sono curiosa di sapere:

hai eseguito il test della glicemia anche tu?

La tieni regolarmente sotto controllo?

🙂  

 

 

 

Un Natale Speciale.

Un altro Natale è alle porte!

Vorrei che fosse un Natale Speciale, farò di tutto perché lo sia.

Ma come deve essere il mio Natale per essere Speciale?

Come prima cosa voglio riuscire a non ingrassare 😉

Seconda cosa voglio riuscire a fare (nonostante l’ozio delle festività natalizie) la mia attività fisica quotidiana.

Terza cosa mi sono ripromessa di fare dei regali all’insegna del Benessere.

Queste sono solo alcune delle cose che farò per renderlo Speciale.

Avete mai sentito la frase: “Dopo le feste mi metterò a dieta”?

Io mille volte! Devo dire che mi ha sempre fatto molto sorridere.

Chi dice così non ha la minima intenzione di dimagrire.

L’atteggiamento più giusto è: Ok allo sgarro, ma non Via allo sgarro!

Non abbiamo assolutamente bisogno di stramangiare. Gustiamoci il nostro pranzo luculliano, ma non esageriamo perché non ce n’è bisogno.

Dedichiamo del tempo alla creazione di una bella atmosfera natalizia,

con piccole cose che fanno tanto bene all’anima.

Per esempio prendendoci cura della nostra casa, tramite addobbi natalizi magari fatti da noi, con un po’ di fantasia la creatività avrà il sopravvento.

Facendo regali con il cuore, pensati per quella persona in particolare, non per forza costosi.

Fare regali col cuore, fa sempre la differenza.

Cerchiamo di avvicinarci sempre di più alla semplicità, ai nostri affetti più sinceri, e tutto il resto verrà da sé.

Cerchiamo anche di non essere banali, distinguiamoci dalla massa, non facciamo sempre questo e quello perché fa tendenza.

Cerchiamo dentro di noi le cose che ci rendono felici, alla larga dai giudizi altrui.

Andiamo alla ricerca dei nostri spazi interni, per riflettere, per meditare.

In fondo il vecchio anno se ne sta per andare, cominciamo a fare pulizia dentro di noi.

Buttiamo via quello che di quest’anno non ci è assolutamente piaciuto e teniamo nel cuore quello che invece ci è piaciuto.

Pensiamo al nuovo anno con entusiasmo, con progettualità, con buoni propositi, sia lavorativi, che sentimentali, che familiari.

A questo punto il nostro Natale brillerà 🙂

Diventerà Speciale, talmente Speciale, che non farà felice solo noi, ma anche le persone a noi vicine.

🙂